Blog Hank

Hank

Corrono come se avessero il fuoco sotto il sedere in cerca di qualcosa che non si trova. Si tratta fondamentalmente della paura di affrontare se stessi, si tratta fondamentalmente della paura di essere soli. Invece a me fa paura la folla.

A volte mi sento come fossimo tutti prigionieri di un film. Sappiamo le battute, sappiamo dove metterci, come recitare, manca solo la macchina da presa. Però non possiamo uscire dal film. Ed è un brutto film.

Il mio personale angolo di mondo ritagliato e visto con i miei scatti non è preordinato e definito, tracciato come un solco netto e preciso; è slabbrato e confuso, come certe giornate che nascono storte e finiscono a gambe all’aria.

Osservo gli altri, cerco di capire e carpire, e cerco di mantenere qualcosa di mio in questo grande frullatore.

Mi piace fotografare, ma non è un ossessione.

Mi piace fotografare, ma non è un obiettivo.

A volte non vedo quel che fotografo, ma lo trovo tra gli scatti

No Comments Found

Leave a Reply